#UnioniCivili, i conti della serva al Senato: siamo a 170 SI’ e ne servono 158 (voti segreti permettendo)

Condividi

Schermata 2016-02-08 alle 11.30.02

A quota 170 non ci arriveremo neanche se sbarcasse direttamente Padre Pio, in Senato, ma ora come ora siamo nettamente sopra la maggioranza richiesta a quota 158.
Voti segreti permettendo. Perché in quel caso potrebbe davvero succedere di tutto.
48 ore ancora d’attesa.
Poi sarà momento verità.

Autore

Articoli correlati

Comments

  • Stars 8 Febbraio 2016 at 20:39

    vabè abbiamo due visioni differenti , resta comunque il fatto che spero alla fine giudicherai il movimento nel suo complesso e per tutto quello che ha fatto in questi anni e non solo per questa mossa che ripeto alla fine non toglie il suo sostanziale appoggio alla legge , rimane comunque 1000 volte meglio di qualunque altro partito.

  • vivaluca 8 Febbraio 2016 at 20:08

    purtroppo questo tecnicismo che hai spiegato è tipico dei partiti, il movimento era fino a ieri duro e puro e si basava su quello che diceva l’elettorato, non a manovre di Grillo. Sennò a sto punto era meglio che sin dall’inizio il movimento si alleava con Bersani, almeno ora erano al governo

  • Stars 8 Febbraio 2016 at 18:31

    “E’ spaventoso” bah mi sembrate tutti esageratissimi , evidentemente non riuscite ad entrare nel meccanismo politico ,allora il movimento 5 stelle è uguale agli altri , tutto quello che ha fatto di buono in questi anni ce lo scordiamo le migliaia di euro restituiti pure , gli aiuti alle piccole e medie imprese idem , non so , posso anche capire che molti dicano è uno sbaglio , ma di qui a leggere le cose che leggo ce ne passa , vorrei tanto sapere dopo questo SCANDALO che voterai .

  • Stars 8 Febbraio 2016 at 18:21

    “quello che rimarrà nella storia è che questo decreto è passato -nonostante- le manovre di Grillo.”? Guarda che qui quelli che dovrebbero avere la maggioranza dovrebbe essere il PD eh ! La legge era nel programma elettorale del pd , renzi teoricamente avrebbe dovuto far passare la legge senza l’aiuto nè di M5S nè di verdiniani nè quelli del gruppo misto , te ne rendi conto ? E’ un incapace non ha saputo mantenere la maggioranza salda e adesso vuole far passare una possibile bocciatura del DDL come una colpa di grillo ? E voi gli andate anche dietro ? Qui siamo veramente all’inverosimile , ripeto ringrazia al cielo che esistono i 5 stelle perchè senza di loro quei diritti che tanto aspetti, il tuo caro Renzuccio non ce l’avrebbe fatta a assicurarteli , quindi ritornando alla tua frase iniziale “NONOSTANTE GRILLO ” ti rendi conto che se non c’era grillo questa legge non passava al 100% ?

  • antipapa 8 Febbraio 2016 at 16:53

    Cerchiamo di fare ordine. Non esiste un numero magico che determini la maggioranza. Dipende da quanti partecipano al voto (astenuti compresi). Quindi molto probabilmente potrebbe essere meno di 158. Per esempio pare che 2 senatrici del M5S saranno assenti per maternità.
    Inoltre qualcuno di Forza Italia voterà SI’. Per esempio ieri il sen. Franco Carraro ha detto che voterà sì anche alla stepchild, e penso non sarà affatto l’unico in FI. I verdiniani sinceramente non so se voteranno sì proprio tutti.
    Comunque penso ci siano buone ragioni per essere ottimisti. E i ragli scomposti della paccottiglia minoritaria catto-estremista che finge di credere che la stepchild sarà bocciata, dimostra invece tutta la loro debolezza.

  • Mauro 8 Febbraio 2016 at 15:34

    Ma non é una questione di essere perfetti ma essere coerenti. Quello che ha fatto il movimento é spaventoso e getta un’ombra incancellabile su qualsiasi decisione da ora in poi visto che possono tranquillamente fregarsene del “web” se a loro fa comodo. In questo caso non contano solo i fatti, mi spiace. Passasse anche la legge, il movimento ha perso voti con questa mossa politica e sinceramente é una scelta indifendibile.
    Non puoi venirmi a dire che va bene perché recupera elettorato (dai commenti che ho letto direi il contrario ma vabbé) perché il movimento ha sempre insistito di non essere un partito. Ora hanno scoperto le carte e giustamente tanti si sentono traditi da quelli che dicevano di essere diversi.

  • Karakas 8 Febbraio 2016 at 15:10

    Ok Stars. Quindi stai dicendo anche tu che il M5S sta usando giochini politici per fini elettorali. Come tutti gli altri.

  • Luca 8 Febbraio 2016 at 14:04

    assolutamento NO! questo è rigirare la frittata!
    Il PD è, checché lo si dica, trasparente. Tutti i panni sporchi sono stati trattati più o meno in pubblico, i senatori malpancisti sono noti e stranoti, e ha parlato fin dall’inizio di libertà di coscienza. E comunque, la legge Cirinnà nella sua interezza è stata approvata chiaramente dall’assemblea dei parlamentari e (per ora) sta resistendo alle pressioni fortissime interne ed esterne per stralciare le stepchild adoption dal disegno di legge.

    Dall’altra parte abbiamo un M5S che è stato il massimo dell’opacità. Ha sperato fino alla fine che il PD si autocontraddicesse (“non voteremo una legge al ribasso!” dicevano), il PD è riuscito a vedere il bluff ed alla fine è stato lui che si è tirato indietro – perché passare da un SÌ certo alla libertà di coscienza è esattamente un tirarsi indietro.
    E in che modo, si è tirato indietro! Il post del blog di Grillo ha praticamente annientato tutti gli ideali su cui si basa il Movimento: 1) ha rinnegato un voto online precedente dei cittadini con una scusa falsa; 2) non ha aperto un nuovo voto online quando di tempo ce n’era ampiamente, 3) ha creato questa storia della libertà di coscienza quando gli eletti 5* NON devono avere libertà di coscienza visto che sono, nella teoria della democrazia diretta, solo dei passaconsegne della volontà del popolo espressa tramite voto online; 4) ha parlato di caso etico quando l’etica NON c’entra.

    E a chi dice che alla fine l’importante è che la legge passi, dico che sbaglia. Il MESSAGGIO POLITICO del post di Grillo resta a prescindere di come andrà a finire, e nonostante la maggioranza dei Grillini sono sicuro che voteranno favorevole, quello che rimarrà nella storia è che questo decreto è passato -nonostante- le manovre di Grillo.

    Quello che è vergognoso, qui, è che si cerchi ancora di giustificarlo!

  • Stars 8 Febbraio 2016 at 13:48

    guarda luca ti dico quello che penso realmente , il movimento stava perdendo consenso nei sondaggi da settimane , questa dichiarazione sicuramente serve un pò da specchietto per le allodole a quei cattolici che proprio per questa posizione “radicale” ma giustissima , si erano allontanati dal movimento , e sinceramente li capisco hanno tutti i media contro e se fossero rimasti su questa posizione all’approvazione della legge sarebbero stati additati come “stampella del PD” e coloro che hanno permesso le “ADOZIONI GAY” pauura, quindi è un pò fare buon viso a cattivo gioco , almeno coì potranno dire abbiamo dato libertà di coscienza che può sembrare brutto ma alla fine se così riescono a ripescare un pò dell’elettorato perso non facendo mancare il loro sostanziale aiuto alla legge non ci vedo niente di male.

  • Stars 8 Febbraio 2016 at 13:28

    Appunto vedi : dal Pd ce lo potevamo aspettare , da quell’altro pure , il movimento deve sempre fare tutto bene e perfetto , alla fine dei conti valgono i fatti solo 5 voteranno contro , e se passerà sarà grazie agli altri 30 , e negargli un appoggio e lanciare ashtag denigratori non mi sembra bello.

  • vivaluca 8 Febbraio 2016 at 13:13

    E’ verissimo. Ma il putiferio è dovuto (e lo giustifico da elettore 5 stelle) che si crea un precedente molto grave per il movimento, per giunta su di un tema in cui la libertà di coscienza non dovrebbe essere proprio citata in quanto si parla di diritti, non di concessioni che “parlamentari etero farebbero ai gay”. Sono molto deluso.

  • Mauro 8 Febbraio 2016 at 12:30

    Scusa ma il paragone non regge. Il M5S fino a Venerdì ha sempre dichiarato di votare compatto e che senza stepchild inclusa avrebbe votato no perché era inaccettabile. Da Sabato, guardacaso, tutto ciò non é più valido e invocano la libertà di coscienza per motivi a noi sconosciuti… a pochissimi giorni dal voto finale. Ma la parte veramente vergognosa é che la rete, ovvero quelli che dovrebbero avere potere decisionale nel Movimento a detta loro, si era chiaramente espressa a favore delle unioni civili, stepchild inclusa. Hanno sostanzialmente tradito i loro stessi ideali, probabilmente per due poltrone in più. Da un partito come il PD era anche prevedibile una mossa simile, senza contare che era stata annunciata da tempo, ma da un movimento che si é sempre voluto staccare da questi giochi politici la cosa é molto meno accettabile.

  • Stars 8 Febbraio 2016 at 11:43

    Comunque ridicolo tanto rumore per nulla , andare contro i 5 stelle è vergognoso , il pd che ha proposto la legge ha 30 senatori che voteranno contro e non ha neanche lontanamente suscitato lo sdegno creato dei soli 5 su 35 senatori del movimento che invece voteranno contro ! Ricordatevi sempre che se il DDL passerà sarà proprio grazie al M5S