Caro Roberto Formigoni, meglio checche che represse

Condividi

CanyZxuW4AA0CN4

Italia, il Paese in cui un vicepresidente del Senato (Gasparri) e un ex presidente di Regione nonché deputato (Formigoni), possono insultarti a loro piacimento in 140 caratteri, senza andare incontro a nessun tipo di sanzione. Come se fosse una cosa normale.
Italia, un parlamento da farti provare vergogna.
Profonda vergogna.Schermata 2016-02-07 alle 04.07.37

Schermata 2016-02-07 alle 04.09.03

E poi diciamocelo, caro Roberto Formigoni.
Meglio checche che represse.
E se si è entrambi, che te lo dico a fa, so’ cazzi.

Autore

Articoli correlati

Comments

  • Nic 7 Febbraio 2016 at 15:35

    ma questo ha sempre problemi con gli aerei? (oltre ad evidenti problemi di auto accettazione). e muovere il culo prima per andare in aeroporto? (oltreché darlo)

  • Pat 7 Febbraio 2016 at 13:48

    Si parla tanto dell’arretratezza del sud, poi da un milanese doc come ‘sto cojone senti dire ‘ste cose. Che italietta misera.

  • Lprenzo lamas 7 Febbraio 2016 at 13:00

    Che persona orrenda.
    Nonè un mistero che gli omofobi più accaniti siamo le represse.

  • Francesco 7 Febbraio 2016 at 11:09

    È da mo’ che dico che siamo un paese di merda, con una classe politica assolutamente adeguata al tipo di paese che siamo

  • Signorino tumistufi 7 Febbraio 2016 at 10:36

    IL MALE DA ESTIRPARE È SOLO UNO…IL CIELLISMO! È un dovere sociale.
    tutto il resto sono chiacchiere.

  • fran 7 Febbraio 2016 at 9:02

    Ma non si può fare una class action contro questi insulti omofobi da parte dei politici?

  • Lasher 7 Febbraio 2016 at 8:19

    E un fiume di merda prima o poi li seppellirà…..