Russia Omofoba, si vota per VIETARE il coming out – pena l’arresto

Condividi

 995208-putin-and-gay-and-russia

Tra 7 giorni esatti, il prossimo 19 gennai, la DUMA deciderà se NEGARE PER LEGGE il coming out.
Ivan Nikitchuk e Nikolai Arefyev, due anziani parlamentari, hanno presentato un disegno di legge che di fatto renderebbe ILLEGALE la pratica del ‘dichiararsi omosessuale’, pena l’arresto per 15 giorni.
Eventuali manifestazioni pubbliche di affetto tra uomini gay, invece, si tradurrebbero in carcere immediato, con una multa di 5.000 rubli ($ 80 – € 60).
La legge, nel caso in cui dovesse passare, varrà solo per gli UOMINI, perché le donne sarebbero più ‘ragionevoli’ e in grado di gestire le proprie emozioni.
Il perché di una legge ancor più omofoba rispetto alla celebre e contestata legge contro la ‘propaganda gay’? Perché quella sarebbe troppo TENERA, dicono loro.

Autore

Articoli correlati