x

Unioni Civili, torna in campo la CEI – ormai è guerra

Condividi

Il problema della famiglia fatta di padre, madre e figli, che può assicurare continuità e futuro alla società non è un problema della Chiesa. E’ una realtà che riguarda soprattutto la società. Io come credente e come cittadino, gradirei che si mettesse in atto quello che l’articolo 29 della Costituzione dice a proposito della famiglia”. “Io spero che il parlamentare non abbia bisogno del giogo del prete. Spero che si riesca ad avere con chiarezza un’attenzione alla famiglia, fatta di padre, madre e figli e che il governo stesso sia attento anche ad altre realtà che hanno bisogno di essere accompagnate. Chiedo che la politica non sia strabica. Non si può pensare a un governo che sta investendo tantissime energie per queste forme di unioni particolari e di fatto sta mettendo all’angolo la famiglia tradizionale che deve essere un pilastro della società“.

Così parlò monsignor Nunzio Galantino, segretario generale della Cei ospite di Lucia Annunziata a In Mezz’ora.
Che dire.
E’ ormai ingerenza quasi quotidiana.
Una pura e semplice dichiarazione di guerra basata sul NIENTE che porterà ai suoi inevitabili frutti. Vedi annullamento del DDL Cirinnà, che vuoi o non vuoi MAI diverrà realtà con la stepchild adoption al suo interno.
Chiunque affermi il contrario, è evidente, mente sapendo di mentire.

Autore

Articoli correlati