x

Yoko Ono confessa: ‘John Lennon voleva fare sesso gay’

Condividi

Sposi dal 1969 al 1980, vedi giorno dell’assassinio, Yoko Ono e John Lennon sono state una delle coppie più chiacchierate e famose del ‘900. Intervistata dal Daily Beast, l’attivista nonché vedova Yoko ha affrontato il tema ‘sessualità’ del marito, a 35 anni dalla sua morte, svelando particolari fino ad oggi inediti:
John e io ne parlammo a lungo, sottolineando come tutti noi, in fondo, dovremmo essere bisex. Ma siamo in una sorta di condizione in cui pensiamo di non esserlo a causa della società. Così nascondiamo l’altro lato di noi stessi, che non è accettabile. Io non ho mai avuto desideri saffici, ma Yohn credo che abbia avuto desideri gay. Solo che era troppo inibito. Diceva ‘non mi importa se c’è un ragazzo incredibilmente attraente’. Per lui era molto difficile, perchè avrebbero dovuto essere non solo fisicamente attraenti ma anche mentalmente affascinanti. E non si trova gente così. Lui non ebbe rapporti sessuali gay, ma all’inizio del 1980 mi disse ‘avrei voluto farlo, ma non ci riesco perché non trovo nessuno tanto attraente con cui poterlo fare’. Sia John che io pensavamo che fosse un bene se la gente credeva che fossimo bisex o omosessuali‘.
Yoko Ono ha così negato i rumor che a suo tempo parlavano di un flirt tra Lennon e Brian Epstein, manager dei Beatles, confermando l’interesse di quest’ultimo nei confronti di John. Ma mai ricambiato.

Autore

Articoli correlati