Se lo Stato ti chiama ricchione – i sei gradi di separazione firmati Carlo Gabardini via Vanity

Condividi

Come fare a non esser d’accordo con Carlo, dinanzi ‘ad un legislatore che da decenni blocca leggi egualitarie’, alimentando (in)direttamente quell’omofobia quotidiana a cui purtroppo siamo abituati.
Perché il ‘tutto o niente’, in questa ‘battaglia di diritti’ che altrove è già diventata storia antica, dovrebbe essere un punto irrinunciabile per tutti noi.

Autore

Articoli correlati