x

Unioni Civili, la CEI apre al DDL Cirinnà?

Condividi

Se questo rumor avesse reale fondamento premaramose a un infarto der sor Mario Adinolfi.
La CEI, ovvero quella Conferenza Episcopale Italiana che da anni spara a zero contro le unioni gay, si sarebbe ‘arresa’.
Ovvero, onde evitare improbabili colpi di testa governativi che vedono Renzi cavalcare lo spauracchio MATRIMONIO sull’onda mediatica di quanto avvenuto in Irlanda e in America, la CEI sarebbe ‘disposta’ ad ‘accettare’ le Unioni Civili.
Un ‘male minore’ che a detta de La Stampa la CEI sarebbe disposta ad accettare, con tanto di segreta cena tra monsignor Galantino e la senatrice del Pd Monica Cirinnà, relatrice dell’ormai mitologico DDL in discussione a Palazzo Madama. Un DDL che potrebbe slittare a settembre, per poi andare incontro al tanto atteso disco VERDE.
Con annessa ‘promozione’ CEI.
Perché questo è il LAICO Stato italiano. Se dal Vaticano non ti tirano il dito non possiamo neanche scureggiare in santa pace.

Autore

Articoli correlati