Hillary Clinton chiede una legge federale: che i matrimoni gay siano validi in tutta l’America

Condividi

Hillary Clinton sta sollecitando la Corte Suprema degli Stati Uniti affinché conceda alle coppie omosessuali il diritto di sposarsi in tutto il Paese.
A rivelarlo un portavoce della campagna elettorale dell’ex First Lady, che ha quindi deciso di passare all’attacco.
Basta competenze locali, di Stato in Stato, c’è bisogno di una legge FEDERALE che valga per tutta l’America.
Adrienne Elrod, portavoce di Hillary, ha sottolineato come la Clinton creda fermamente in questa battaglia sui diritti.
Un ‘cambio di rotta’ netto rispetto allo scorso anno, quando la Clinton sostenne il peso delle ‘competenze locali’.
Ma ora c’è una Casa Bianca da conquistare, con la posta in gioco sul piatto da subito colorata d’arcobaleno.
Forza Hillary.

Autore

Articoli correlati