Indiana, anche il repubblicano Arnold Schwarzenegger contro la legge omfoba

Condividi

Dobbiamo essere il partito che chiede una presenza limitata del governo: non quello che cerca di legiferare sull’amore. Mi rivolgo ad alcuni fra i miei colleghi Repubblicani. Ne conosco moltissimi che hanno a cuore i problemi dell’America: sono coloro che credono nell’allegoria di Reagan secondo la quale il nostro paese è un grosso tendone in cui c’è spazio per tutti. Questo messaggio non è rivolto a loro. Invece, mi rivolgo a quei Repubblicani che preferiscono la politica della divisione rispetto all’approvazione di norme che migliorino la vita di tutti noi. E a quei Repubblicani che hanno deciso di voltare le spalle alla prossima generazione di elettori. E a quei Repubblicani che si stanno battendo per delle leggi che sfidano i concetti di libertà ed equità‘.

Semplicemente un mito.
Perché si può essere repubblicani e NON omofobi anche negli Usa, così come sarebbe lecito appartenere al CENTRODESTRA italiano e non essere per forza di cose dei bigotti catto-fascisti. Ma almeno in Italia è pura fantascienza, purtroppo.
Grande, mitico zio Arnold.

Autore

Articoli correlati