Indiana, Tim Cook e la Apple contro la schifosa legge omofoba sulla discriminazione gay

Condividi

In tutto il mondo lottiamo per trattare allo stesso modo ogni cliente, prescindendo da dove provengono, come pregano e chi amano. Apple è aperta a tutti. Siamo profondamente insoddisfatti della nuova legge dell’Indiana, e chiediamo che il governatore dell’Arkansas ponga il veto ad una legge simile in discussione, la H.B.1228‘.

Sempre più potente.
Sempre più cazzuto.
Sempre più in prima linea sui diritti, dopo aver fatto lo scorso anno coming out.
Tim Cook ha attaccato senza mezze misure la schifosa legge che permetterà la discriminazione gay nello stato dell’Indiana, nella speranza che anche lo Stato dell’Arkansas non ceda ad una tanto orribile porcata, attualmente in discussione. Giusto e doveroso prendere posizioni, minacciando tutt’altro che ‘velatamente’ ripercussioni economiche e commerciali nei confronti del Governatore repubblicano Mike Pence. D’altronde nell’Indiana lavorano oltre 2000 dipendenti Apple.  E il risultato è stato immediato. Retromarcia del partito repubblicano, con la tanto chiacchierata legge ‘bloccata’ dallo stesso governatore. Grande Tim Cook.

Autore

Articoli correlati