Cassazione a sorpresa: il mancato matrimonio gay NON è discriminatorio

Condividi

E arrivò l’inattesa doccia fredda da parte della Corte di Cassazione, secondo cui l’Europa e la Costituzione non impongono al legislatore di estendere il vincolo del matrimonio alle persone dello stesso sesso che, invece, hanno il diritto ad uno “statuto protettivo”, già ‘azionabile’.
Quindi niente nozze e registri matrimoniali gay in Italia fino a quando il Governo, e qui casca l’asino, non si deciderà ad intervenire sull’argomento.
Anche perché sempre secondo quanto riportato dai giudici della Corte, è da ESCLUDERE che l’assenza di una legge per le nozze omosessuali produca la “violazione del canone antidiscriminatorio”.
Una roba da matti. Consiglierei a tutti di leggere il libro sopra riportato di Nicla Vassallo.
Detto ciò, caro Matteo Renzi, a gennaio doveva iniziare la STAGIONE DEI DIRITTI.
Siamo a metà febbraio.
Che volemo fa.

Autore

Articoli correlati