#ScherziAparte certifica l’eleganza di Alba Parietti, sottovalutata signora della tv italiana

Condividi

Il sottoscritto la ama da sempre, ovvero da quando in fase adolescenziale la vedeva sullo sgabello, a cosce scoperte, a parlare di calcio. Con mio padre che sbavava perché gnocca e io molto più semplicemente affascinato dalla sua sicurezza, dalla provocatoria eleganza, dal fisico infinito. L’amore divenne definitivo con quel capolavoro televisivo che fu Macao, che le diede ulteriore credito, eppure qualcosa cambiò, in quel momento. Perché Alba Parietti è poi difatti ‘scomparsa’ dalla tv che conta. Sempre in qualità di ‘spalla’, di opinionista, raramente da conduttrice. E’ stata forse l’unica donna a dir di no a Silvio Berlusconi. Lei, ragazza di sinistra cresciuta con un padre partigiano che rifiutò i miliardi delle vecchie lire pur di non finire all’allora Fininvest. E chissà se la sua carriera sarebbe potuta cambiare. Fatto sta che ieri sera, con Scherzi a Parte, l’Alba nazionale, nel frattempo diventata acclamata scrittrice, sia tornata più in forma che mai. Madre apprensiva e ossessionante, ha reagito con una classe d’altri tempi ad uno scherzo ben ideato dagli autori de Le Iene (QUI IL VIDEO DELLO SCHERZO). Chiedendo scusa a tutti per il comportamento del (insopportabile) figlio, continuando a dare del lei alla domestica e senza mai dare vita a scene da ‘diva’ che in questi casi solitamente ci si aspetta. Bella e intelligente lo è sempre stata, checché ne dicano i detrattori, ma abbiamo scoperto che è anche elegante nella vita privata, persino nei momenti di ‘panico’ in cui solitamente ci si lascia andare senza troppe inibizioni. E’ un peccato limitarla a comparsate simili. La Parietti nazionale meriterebbe altro utilizzo, visto anche quel che circola sulla tv tricolore. Pensate che meraviglia sarebbe stata vederla a Sanremo, sul palco dell’Ariston al fianco di Carlo Conti e al posto di Arisa ed Emma Marrone, letteralmente sbarcate da Marte. Oppure all’Isola dei Famosi, struccata e slanciata negli abiti di ‘concorrente’ e non di guest star, se non a Pechino Express, magari proprio in compagnia del figlio.
Ovunque, volendo.
Perché una donna tanto educata ed elegante, nel palinsesto italiano, non ce l’abbiamo.
E infatti se dovessi rinascere e potessi scegliere, vorrei essere proprio Alba Parietti.

Autore

Articoli correlati