x

L’amore è più forte dell’odio – massacro nella redazione parigina che pubblicò la vignetta con bacio gay musulmano

Condividi

Un Paese sotto choc.
Una città sotto assedio.
E il mondo sbalordito.
L’assalto coi kalashnikov al giornale satirico Charlie Hebdo che ha causato 12 morti ha riportato il Vecchio Continente nell’incubo terrorismo.
Un attacco puro e semplice alla libertà di stampa e a quella rivista che in passato era più volte finita nel mirino degli estremisti islamici.
Tra le tante vignette pubblicate in questi anni e finite sul banco degli imputati quella di un bacio gay musulmano.
L’amore è più forte dell’odio, recitava, con il direttore della rivista abbracciato ad un musulmano. Labbra su labbra. Un affronto per gli estremisti, che hanno già rivendicato  la strage: “Si continua ad abusare dell’onnipotente Profeta dell’Islam con fumetti disgustosi e vergognosi, utilizzando come scuse la libertà di parola … che Dio vi maledica!“.
Hollande, ovviamente, ha già parlato di “attentato alla nostra libertà“, con quella vignetta per un giorno sconfessata. Perché il folle, criminale e sanguinoso odio, ma solo per oggi, ha vinto sull’amore sotto forma satirica.

Autore

Articoli correlati