Double Header – arriva la autobiografia dell’uomo con due peni (foto v.m. 18 anni)

Condividi

Double Header: My Life with Two Penises.
Questo il titolo della prima autobiografia da non perdere del 2015.
Quella dell’uomo con due cazzi.
Letteralmente due cazzi.
Diphallus Dude il suo falso nome, affetto da una malformazione che si verifica in un americano su 5 milioni e mezzo.
Ho ricevuto tanti messaggi da persone che hanno bisogno di incoraggiamento per una cosa o per l’altra”. “Con tanta negatività nel mondo, la capacità di portare qualcosa di positivo in tavola è una grande sensazione“.
Praticamente un eroe.
Io lo farei Santo, se non fosse che nessuno conosca la sua vera identità.
Se Superman avesse rivelato al mondo che era Clark Kent non sarebbe mai e poi mai stato lasciato solo. Se dicessi chi sono sarei sempre il ragazzo con due cazzi“.
E te pare poco, porca mignotta.
Immancabili le esperienze omosessuali, con le donne difficili e gli omini alquanto goderecci, tanto da rompersi uno dei due uccelli in una folle notte di passione.
Stavo facendo la doppia penetrazione ad un ragazzo, lo stavo martellando con entrambi da un’ora o due e lui continuava a fare su e giù. Un’ultima volta ne ha piegato uno ad angolo retto e l’ha spezzato. Si è rotto un vaso sanguigno del cazzo di destra, che ha impiegato molto tempo per guarire“.
Ok niente più sesso a vita.
M’è presa l’ansia.
Anche perché noi non c’avemo un pisello de riserva.

Autore

Articoli correlati