Ancora una volta dato alle fiamme l’Arcobaleno della Tolleranza di Varsavia

Condividi

Portato a Varsavia nel 2012 e realizzato come simbolo di tolleranza per la comunità glbtq dall’artista polacca Julita Wojcik, il celebre ‘Tolerance Rainbow‘ è stato un’altra volta dato alle fiamme domenica notte. Un 25enne visibilmente ubriaco ha dato fuoco alla struttura, salvata dalla totale distruzione ma innegabilmente rovinata. Questo non è altro che il settimo incidente avvenuto nel corso degli ultimi due anni. Nel novembre del 2013 venne ancora una volta bruciato dai nazionalisti polacchi. Il Sindaco della città, Hanna Gronkiewicz-Waltz, ha però assicurato i delinquenti che l’Arcobaleno della Tolleranza verrà ricostruito sempre e comunque, dovessero anche bruciarlo 1000 volte.
Nato nel 2011, il famoso Arcobaleno è stato originariamente esposto di fronte al Palazzo del Parlamento europeo a Bruxelles, prima di finire a Varsavia nel 2012. Wojcik ha sempre detto di averlo creato per dimostrare come la sua patria non sia un Paese omofobo.
E infatti.

Autore

Articoli correlati