x

Winnie the Pooh vietato in Polonia per la sua ‘dubbia sessualità’

Condividi

La città di Tuszyn, nella Polonia centrale, ha vietato la creazione di un parco giochi locale dedicato a Winnie the Pooh.
Il motivo?
La dubbia sessualità del dolce orsacchiotto e le sue ostentate NUDITA’.
Esatto.
Ai polacchi girano i coglioni che Winnie non indossi le mutande. O almeno i pantaloni.
Il fatto che l’orsetto non abbia i genitali, uccello o gnagna che sia, lo rende automaticamente un ‘ermafrodita’.
Cosa inaccettabile per le autorità locali, con l’assessore Hanna Jachimska che ha tuonato il padre di Winnie, AA Milne:
L’autore ha passato più di 60 anni a tagliare i testicoli dell’orso con una lama di rasoio, perché ha evidentemente avuto dei serii problemi con la propria identità sessuale“.
Il parco è stato così dedicato all’orribile orso polacco Uszatek, che a differenza di Winnie indossa i pantanolini.
7 anni fa il governo polacco avviò un’istruttoria per verificare la sessualità del Teletubbies Tinky Winky.
Voi non ci crederete, ma questo NON è Lercio.

Autore

Articoli correlati