Friends compie 20 anni e Lost ne compie 10 – auguri alle serie tv della mia vita

Condividi

10 stagioni e 236 episodi.
Il primo andato in onda esattamente il 22 maggio del 1994.
20 anni fa.
10 anni dopo, era il 2004, Rachel, Monica, Phoebe, Joey, Ross e Chandler andarono in ‘pensione’, abbandonando il mitologico divano dell’indimenticabile Central Perk.
Ricordo ancora i modi in cui l’Italia trattò Friends, soprattutto i primi anni.
Su Rai3, spesso in estate. Durante il pre-serale.
E io ridevo.
Ridevo come un matto.
Amavo tutti i personaggi, dal primo all’ultimo. Scritti da Dio, divertenti e mai banali.
Se non fosse stato per Will & Grace, Friends sarebbe ancora oggi la sit-com della mia adolescenza. Quella che ho seguito e amato passo passo, quando Internet ancora era una chimera e non c’era modo di vedere quel che arrivava dall’America se non in chiaro. Doppiato. Puntata dopo puntata.
Da anni si parla di reunion ma loro, i 6 amici di un tempo, si sono sempre rifiutati di cedere. E bene hanno fatto.
Perché quel che è stato è stato. Altra serie ed altro 22 settembre, ma questa volta del 2004, con Lost.
Che proprio oggi compie 10 anni di vita.
6 stagioni e 114 episodi. Vuoi o non vuoi c’è stato un PRIMA e un DOPO Lost.
Il mondo della tv di oggi, quello seriale che macina meraviglie ad ogni stagione, deve tanto se non tutto a J.J. Abrams, Damon Lindelof e Jeffrey Lieber. La struttura narrativa, il coraggio produttivo, la qualità di scrittura, la forza recitativa, l’impatto virale, l’esplosione ‘fuori’ dall’Universo televisivo. Lost e Friends hanno fatto epoca, trattando generi differenti e segnando diverse generazioni. Ed oggi è quasi doveroso celebrarle. Perché non c’è stato più NIENTE come loro.

Autore

Articoli correlati