x

Civil partnership a settembre – parola di Matteo Renzi

Condividi

A settembre, dopo la riforma della legge elettorale, realizzeremo un impegno preso durante le primarie, un impegno vincolante e lo faremo d’accordo con esponenti maggioranza e Parlamento: quello sui diritti civili“.

Lo ha detto.
L’ha ufficializzato.
Direttamente dall’Assemblea nazionale del Partito Democratico, Matteo Renzi è tornato a parlare di DIRITTI CIVILI e di civil partnership alla tedesca, da lui sbandierate in campagna elettorale ma una volta salito al Governo sparite dall’agenda dell’esecutivo (la legge contro l’omofobia stagna al Senato da 9 mesi. NOVE MESI).
Settembre sarà quindi il mese CLOU.
Costretto a dover trattare con la destra di Alfano e il centro di Monti, perché state sicuri che i grillini MAI si sporcheranno le mani (non sia mai, d’altronde ci si allea solo con i fascisti omofobi e xenofobi di Farage in Europa), il Pd si è clamorosamente ricordato di noi.
A parole. Per ora solo e soltanto a parole, ancora una volta.
Ma da settembre pretendiamo i fatti. Ce lo siamo segnati Mattè. NON SCAPPI.

Autore

Articoli correlati