x

Disastro Britney Jean in America – 5° con 108,461 copie + video Perfume

Condividi

Lanciare il tanto atteso (ma da chi?) video ufficiale di un singolo che sta vendendo meno di Raffaella Carrà proprio il giorno in cui è stato certificato un flop storico per la sua indiscussa protagonista. Britney Jean di Britney Spears ha infatti debuttato al QUINTO posto nella chart Usa, vendendo appena 108,461 copie.
A batterlo 4 album ‘vecchi’, per una novità che ha così replicato quanto fatto nel resto del mondo, con il 34esimo posto inglese.
Totale indifferenza. Mai un album di Britney era andato peggio.
Neanche Blackout, nel 2007. In quel caso arrivò un secondo posto al debutto Usa. All’epoca mai un disco di Britney non aveva mancato la vetta. Erano i giorni del delirio, della testa rasata e delle follie. 290.000 copie al debutto. 42.000 in Inghilterra, dove fece sua la seconda posizione.
Poi arrivò Circus, 2008: il ritorno in vetta. Primo posto negli Usa con 505.000 copie vendute. 4° all’esordio in Uk.
Nel 2011 toccò a Femme Fatale: ancora prima. 276,000 copie in 7 giorni in America. Quasi la metà rispetto a Circus e meno di Blackout. Ma la vetta è sua. Ottavo in Inghilterra con 31,650 copie.
Ed ora lui. Britney Jean. L’album del disastro definitivo.
Peggio di BIONIC di Christina Aguilera, terzo all’esordio con 110,000 copie e da allora diventato termine di paragone per certificare i ‘flop’.
Tempo una settimana, è evidente, e Britney Jean sparirà dalla Top10 americana, come avvenuto con Artpop di Lady Gaga, già 17esimo.
Eppure lei, quest’oggi, si è fatta vedere attraverso Perfume.
Video con bonazzo. E nient’altro. Per un singolo che nessuno sta comprando ne’ acquistando.
Come l’album che tristemente lo contiene.
Salvate la reginetta Britney.

Autore

Articoli correlati