x

X-Factor 7: partenza lenta, sbrocca Morgan, mancano i talenti

Condividi

Lunghezza infinita.
Truccatori e stylist da uccidere.
Simona Ventura elettrica.
Elisa per la prima volta in televisione con i capelli puliti (ma che voce).
Intro ENEL sempre più allucinante.
Morgan imbarazzante nel look e nella sfuriata ‘rosicona’ durante l’Extra Factor.
Chiara e Francesca inutili nella sfiancante apertura.
E un paio di talenti puri da sottolineare.
Ovvero GAIA, splendida e già mia vincitrice, e MICHELE, riuscito a superare con pieni voti le forche caudine della scelta suicida del suo coach, vedi Fossati al debutto televisivo.
Per il resto poco o nulla.
Massacrate da trucco e parrucco le potenti Violetta (ora VIO’ causa Disney?) e Valentina (versione Lea Michele dei poracci), con la boyband di SuperSimo fatta fuori dal ballottaggio live perché minorenni ed oltre la mezzanotte ma in grado di sconfiggere l’OVOSODO di Morgan. Follie da scaletta andata a puttane, con monologhi il più delle volte inutili di giudici inspiegabilmente logorroici e 3 ore di diretta che neanche a SANREMO.
XF7 al debutto con varie imperfezioni.
Il troppo stroppia. Anche tra luci, regia e corpo di ballo.
La noia ha spesso dilagato.
E di talenti, ma di quelli veri, se ne vedono pochi.
Pochissimi.
Diciamo che non arriviamo a completare le dita di una mano.
E se il futuro di questi ragazzi si vede dal presente della Galiazzo, volto TIM da 6 mesi, l’unico commento degno di nota non può essere che… ‘annamo bene. Proprio bene’.

Autore

Articoli correlati