Duncan James parla della sua bisessualità: ho avuto una storia con un ballerino dei Blue

Condividi

Prima di fare coming out e dichiararsi bisex (se lallero), Duncan James ha sofferto. E neanche poco.
Durante un’intervista rilasciata alla ITV, il cantante dei BLUE ha confessato di aver tenuto nascosto il proprio segreto persino ai compagni di band, ovvero Lee Ryan, Antony Costa e Simon Webbe. Per tre anni ha finto di essere un donnaiolo, anche con loro, quando in realtà stava vivendo una storia d’amore con uno dei ballerini del gruppo.
Una storia segreta, ansiogena, durata 3 anni e finita malamente proprio a causa della ristrettezza mentale di Duncan, che non riusciva ad accettarsi.
Essendo cresciuto come un cattolico praticante, l’essere gay nella mia testa era sbagliato, era il male”. “Solo dopo capii che in realtà si può essere gay, che va bene amare gli altri ragazzi”. “Quel ballerino mi piaceva davvero, e non ho mai potuto dirlo a nessuno. Ci incontravamo in posti segreti, alberghi, ovunque. Ero paranoico. ‘L’hai detto a qualcuno, l’hai detto a qualcuno?”, gli dicevo in continuazione. Era come dirgli che io non avevo intenzione di dirlo a nessuno”. “Gli ho spezzato il cuore, andando anche con donne, ed è stato in quel momento, quando è uscito dalla mia vita, che mi sono reso conto di me stesso“.
Quando il News of the World rivelò la sua bisessualità, solo più tardi confermata dal diretto interessato, Duncan fu così scioccato e spaventato da lasciare il Paese.
Per poi lasciarsi andare agli antidepressivi, e finalmente accettarsi.
Perché ora come ora il bel James non è solamente uno gnocco di prima categoria talmente vanesio da fotografarsi mezzo nudo un giorno sì e l’altro pure, ma vive finalmente liberamente la proprio ‘bisessualità’ (ari-lallero), alla luce del sole. Ed è felice. Perché accettarsi e dichiararsi, incredibile ma vero, fa esattamente questo effetto.

Autore

Articoli correlati