Smash cancellato: non ci sarà una terza stagione

Condividi

Non è ufficiale, ma quasi.
Concluse le 17 puntate di questa seconda stagione, Smash finirà.
Neanche gli ingressi di Jennifer Hudson e Sean Hayes sono riusciti a risollevare gli ascolti di una serie già lo scorso anno balbettante.
Dagli 11 milioni telespettatori del pilot si era infatti passati ai meno di 6 dell’ultima puntata della prima stagione.
Peccato che la seconda, invece che crescere, sia crollata. 4 e mezzo con la prima puntata, meno di 3 con la sesta. Un disastro. Le prossime 11 saranno quindi le ULTIME 11, perché la NBC ha deciso di spostare Smash al SABATO.
Per chi non lo sapesse, il SABATO è il giorno CIMITERIALE delle serie Usa.
Chi viene spostato al Saturday, è praticamente fottuto, perché ormai prossimo alla cremazione.
La NBC ha così fatto implicitamente intuire le sorti di Smash, quest’anno paradossalmente incappato negli stessi problemi di script e di promozione (trovare un video on line è praticamente un’impresa) della scorsa stagione.
Tralasciando le straordinarie voci e le bellissime canzoni inedite presentate, Smash non è mai decollato, meritandosi automaticamente l’indegno spostamento. Dal martedì al sabato sera, con gli ascolti che dal prossimo 6 aprile potranno ancor più precipitare.
Ed è un peccato.
Perché anche se straordinariamente difettoso, Smash si faceva seguire che è un piacere. Detto ciò, fateci almeno vedere questo cazzo di Bombshell.

Autore

Articoli correlati