x

Mario Monti e la famiglia: solo uomo e donna – Bersani e i gay: si ad omogenitorialità e coppie di fatto alla tedesca

Condividi

Da una parte c’è un ‘professore’ prestato alla politica che tuona ‘la famiglia? Solo uomo e donna‘, chiudendo automaticamente qualsiasi spiraglio ad una ‘crescita’ nazionale nel campo dei diritti. Perché se l’Europa si evolve, conservatori compresi, in Italia c’è ancora chi si trincera dietro il paravento catto-fascista dell’intransigente no a tutti i costi, persino dopo aver candidato un omosessuale dichiarato, fondatore di Gay.it e del MamaMia (per sua fortuna ritiratosi dalla corsa).
Dall’altra c’è un leader di partito che in prima serata, su Canale 5, snocciola con serenità il proprio programma: si ad una tutela delle coppie di fatto e sì all’omogenitorialità, dopo aver imbarcato nelle alleanze un altro leader che dichiaratamente afferma il proprio ‘sì ai matrimoni gay e alle adozioni’.
Ora, far finta che non esistano sostanziali differenze tra Mario Monti e Pierluigi Bersani, ovvero tra il finto nuovo centro e il centrosinistra, è a dir poco fantascientifico.
Tra un mese e poco più, il 24 e 25 febbraio, saremo chiamati alle urne per sostenere ANCHE questi temi, che tanto ci interessano perché a tutti noi appartengono.
Dimenticarsene, o VOLER credere che non siano presenti in nessuna agenda politica, è falso.
E soprattutto masochistico. 

Autore

Articoli correlati