x

Fabrizio Casalino e lo sketch omofobo di COLORADO al grido ‘ricchioni’

Condividi

Uno sketch stupido, volgare, omofobo, e tutt’altro che simpatico.
Diciamocelo subito.
Colorato è lo Zelig venuto male di Italia 1.
Comici infantili, terra terra, battute da osteria. Ieri sera, durante l’ultima puntata della stagione, uno di questi, ovvero Fabrizio Casalino, si è decisamente superato.
Nel parlare di Belen Rodriguez, co-conduttrice del programma, Fabrizio è infatti riuscito nell’impresa di umiliare i tanti che puliscono il culo, pettinano, truccano e vestono la showgirl. Definendoli semplicemente ‘ricchioni’. “Belen  è irraggiungibile. E’ perennemente circondata da una nuvola di ricchioni. Ovunque lei vada, ci sono rcchioni che le ronzano intorno. Uno sciame di ricchioni. Per un etero Belen è irraggiungibile. O ti infiltri tra i ricchioni, ma è pericolosissimo. Quelli ti beccano in un attimo e ti crocifiggono in un atelier di Dior. Ragazzi non è facile vivere 24 ore al giorno in una nuvola di ricchioni. Noi la vediamo su una moto, attaccata al manzo di turno, ma dietro ci sono 12 ricchioni che la rincorrono. In quei pochi secondi che Belen riesce a liberarsi dai ricchioni, lei ha bisogno di ricordarsi cos’è un maschio“. CLICCANDO QUI, dopo un’ora e 45 minuti di NULLA, potrete rivedere lo sketch incriminato, che si conclude nel peggiore dei modi. Ovvero con una grintosa Belen Rodriguez che entra in studio, per difendere gli ‘amici ricchioni’ dai gratuiti insulti di un coglione? Na. Per abbracciarlo, baciarlo, e lasciarlo sul palco a prendersi gli applausi. D’altronde il suo STAFF ha approvato, come sottolinea Fabrizio nel mandare affanculo via Twitter un ‘contestatore, quindi perché scaldarsi più di tanto? Non fa una piega.

Autore

Articoli correlati