x

Regina Miami dice addio al Mamamia

Condividi

L’annuncio a sorpresa, via Facebook, che ‘sciocca’ fan e detrattori, e che passerà GIUSTAMENTE inosservato ai tanti che non sanno nemmeno chi caspita sia.
Regina Miami abbandona il Mamamia. Dopo quasi 15 anni di ‘onorato servizio’, la celebre drag di Torre del Lago alza i tacchi e se ne va, con tanto di sale polemico da gettare sul pasto ancora caldo. Cosa sia successo per giustificare un simile e inatteso addio NESSUNO lo sa. Per il momento. Certo è che il Mamamia, senza Regina, perde uno dei suoi pezzi storici, dopo centinaia e centinaia di serate che hanno di fatto contribuito a far crescere il mondo glbtq tricolore di tipo discotecaro. Queste le sue precise parole, per una ‘rottura’ che, statene certi, non finisce qui.

Bene, siamo arrivati al momento tanto atteso, almeno da me.
Ho pensato a lungo e a fondo in questi giorni, ho ripercorso tutti questi velocissimi 13 anni passati insieme, ho rivisto e rivissuto mentalmente tutti i momenti belli e brutti, le persone che ci hanno accompagnato durante questo cammino e quelle che ci hanno lasciato. Ho sempre fisse in testa le immagini di quelle estati passate a guardare tutta quella vita che si riversava da noi e che ci affidava la propria estate e il proprio coraggio. Se mi fermo ad ascoltare riesco ancora a sentire i cori con “Fa chic” o con “Siamo tutti la fuori” “I will survive” e tutte le altre sigle o quasi.
In tutto questo però c’è una sola cosa che stride…
Tutte quelle litigate e quei continui soprusi da parte di una proprietà che ha cercato di gestire una cosa che sicuramente è diventata troppo grande per le proprie mani.
Non scendo in particolari, anche perchè non è il caso di stare poi ad assistere al pasto famelico degli sciacalli, questo non se lo merita nessuno.

Adesso però basta stare a guardare quello che è stato, ora bisogna concentrarsi su quello che è e che sarà.
Bene.
Alla luce di tutto ciò e di tutte le ultime novità (che effettivamente trovo degne solo di un film dell’orrore di quarta classe) io decido di non partecipare più a questo gioco.

Sono veramente convinto di quello che dico!! E non torno indietro!!

Non mi interessa affatto il discorso di basta guerre, basta litigi e bla bla bla, a me interessa solo stare in pace con la mia coscienza e adesso più che mai ne ho bisogno. Non starò più ad assistere passivamente a nessun gioco di ruolo.
Io Nunzio Sardella, in arte Regina Miami, riprendo in mano le redini della mia vita. Sono stato un pezzo importante del Mamamia ma ora ho bisogno di crescere e di andare avanti per la mia strada.
Quindi annuncio ufficialmente il mio distacco da Mamamia, Frau, Rmx, Hub…o qualunque altro nome venga deciso di adottare. Io non ci sarò più.
Basta!

Mi considero fortunato come nessun altro al mondo per avere vissuto tutto questo e ringrazio tutti quelli che me ne hanno dato la possibilità a partire da Fabio Caruso e Gabriele Pallini per arrivare a Christian Panicucci e Alessio De Giorgi. Loro sono stati primi imprenditori in Italia a credere in una Drag Queen e ad affidargli le sorti del proprio locale. Mi considero fortunato e onorato per avere avuto al mio fianco persone come Marzio,Piero, Andrea, Riccardo, Francesco, Gianluca, Marika, Tommaso, Magdalen Strass, Kamilla Molinari, Tekemaya, Toygirl, Federico La Zia, Sara Angelini e tutti quelli che hanno creduto e vissuto questo sogno chiamato MAMAMIA!
Tutti i baristi, tutti i pr, Marilena in testa, quelli che si sono occupati della nostra sicurezza, i vari direttori Marco e Roberto, i pseudo ballerini delle scuole di ballo, ma soprattutto tutto il pubblico che ci ha seguito, amato e sicuramente odiato.

Mi viene stranamente alla memoria la frase detta dai musicisti del Titanic mentre la nave affondava….
“Signori è stato un vero onore lavorare con voi” e per me lo è stato veramente.
Grazie a tutti di cuore. E a presto…spero.

Nunzio Sardella/Regina Miami

Autore

Articoli correlati