x

Zac Efron conferma: NON SONO GAY ma dico SI’ ai matrimoni omosessuali

Condividi

Sono assolutamente consapevole del supporto che ho avuto dai gay durante questi anni. È strano che sia passato tutto questo tempo prima di poterne parlare, ma sappiate che siete molto apprezzati. Credo che il pubblico gay si sia relazionato con il mio personaggio di High School Musical, Troy, perché ha dovuto accettare la sua diversità mostrandola senza paura. È un problema universale ma sicuramente è più sentito nella comunità gay. Ne sono molto orgoglioso. A me non piace vivere nella paura del gossip e delle voci. Non riesco a capire cosa ci sia di sbagliato nell’essere gay. Ma io non lo sono. Cosa penso dei matrimoni omosessuali? È un problema che tocca molte persone nella mia vita, molti dei miei amici. Voglio solo che siano felici. Mi renderebbe felice vederli liberi di vivere le proprie vite e di fare quel che vogliono“.
Parole e pensieri di Zac Efron, per la PRIMA volta in carriera intervistato da un magazine GAY (The Advocate), ma tutt’altro che ad un passo dal fare il tanto atteso (e da noi sperato) coming out. Perché a Zaccuccio piace la patata. Ma solo se ripiena e con po’ di salsa tzatziki. Grazie.

Autore

Articoli correlati