Beppe Fioroni SHOW: se il PD dice sì alle unioni gay MI CANDIDO (paura)

Condividi

Il Partito Democratico, come anche i muri sanno, è un partito dalle mille facce.
Ci sono le eccellenze, quelli che si fanno il culo, quelli che rubano, quelli che sparano minchiate da mattina a sera, quelli che provano a dire cose sensate, senza però riuscirci per DNA da centrosinistra, quelli che strizzano l’occhio al berlusconismo, quelli che sono nati solo e soltanto per rompere i coglioni, e poi quelli dell’ala cattolica, che io caccerei TUTTI a calci sulle palle.
Tra questi, splendido esemplare da studio antropologico, spicca Beppe Fioroni.
Che ha oggi tuonato contro Bersani e la sua apertura alle coppie GAY, minacciando di CANDIDARSI alle PRIMARIE per poter FRENARE la deriva omosex del partito:
Io mi aspetto primarie di programma. Di contenuti. E mi auguro che i grandi temi possano essere raccolti da Bersani. Che sia lui a declinare lavoro, crescita, giovani e famiglia. Lui a gettare la basi per un patto di governo riformisti-moderati. Perché se non c’è lui, ci dovrà essere qualcun altro capace di metterli in agenda”. “Non si tratta solo di scegliere il leader, ma di fissare programmi e contenuti. E se Bersani dovesse dimenticare le priorità, sarei costretto a riflettere e, magari, a muovermi. Perché per il bene del Pd e di una idea di coalizione a cui non rinuncio vanno fissati dei punti chiave che domani nessuno potrà mettere in discussione”.”Tutti dovrebbero cogliere i drammi legati a questo momento così complicato. Le persone che incontro non mi chiedono di coppie gay e di testamento biologico… Vogliono sapere di fisco e di esodati, di occupazione e di misure per la crescita”. “Io ho sempre avuto una posizione chiara e continuerò ad averla. Ho sempre detto i miei ‘si’ e i miei ‘no’ e continuerò a farlo. Senza timore di essere messo alla porta e consapevole di non essere solo“.
Così parlò Beppe Fioroni, che minaccia ADDII se non addirittura CANDIDATURE alle primarie, perché portatore sano di SONDAGGIO FATTO UOMO, avendo interpellato TUTTE LE PERSONE CHE INCONTRA sullo spinoso argomento.
Dinanzi a questa TEMIBILE e TERRIBILE minaccia che potrebbe SCONVOLGERE la politica italiana presente e futura,  Spetteguless CHIEDE A GRAN VOCE il clamoroso passo in avanti.
Quindi SI’, caro Fioroni, CANDIDATI alla leadership del Partito Democratico, raccogli quelle 188 teste di cazzo che pronunceranno il tuo nome, certifica la figura di merda a livello nazionale, accendi la risposta “ma allora non conto un’emerita ceppa“, e LEVATI DALLE PALLE. Grazie.

Autore

Articoli correlati