x

Romano La Russa show: ”I gay sono malati ma possono curarsi”

Condividi

Da 48 ore indagato per finanziamento illecito ai partiti nell’inchiesta Aler, fratello del più celebre Ignazio e assessore alla sicurezza della regione Lombardia, Romano La Russa si è lasciato andare alla sparata omofoba del giorno, ormai OBBLIGATORIA nell’italiota politica di questi tempi. Noi gay saremmo MALATI, a suo dire, ma potremmo CURARCI. Noi gay faremmo parte di una SETTA, di una sorta di LOBBY, e penseremmo di essere SUPERIORI all’eterosessuale medio. Questo in soldoni il La Russa pensiero, padre di 5 POVERI figli ed assessore in una città, MILANO, CAPITALE gay d’Italia. Per un Pirellone lombardo, tra finocchie represse, omofobi conclamati, inquisiti sfacciati e lautamente pagate pappone, sempre più vergogna del Paese. Se questa è POLITICA.

Autore

Articoli correlati