Lady Gaga in un orfanotrofio con dei bambini sieropositivi

Condividi

Zero telecamere, zero pubblicità, zero fotografi.
O almeno così sembrava.
Perché con tre mesi di ritardo ecco arrivare una ‘verità’ fino ad oggi taciuta del viaggio in India di Lady Gaga.
Siamo in ottobre, la cantante è attesa nella Capitale, ma lei chiede di essere accompagnata in un orfanotrofio. Il motivo? Trascorrere 2 ore in compagnia dei bimbi della struttura, sieropositivi. Nessun folle look, poco trucco, e tanta discrezione. Organizzata la visita con il fondatore dell’orfanotrofio, tale Anjali Gopalan, Gaga è comparsa in sala mensa portando pasta, biscotti, zuppe, burro di arachidi, pane e altro ancora. Gapalan l’ha candidamente definita ‘sorprendente’. ‘Nessuno della sua fama aveva mai fatto nulla di simile prima d’ora‘.
Non contenta, Mrs. Germanotta si è rifiutata di sedersi sulla sedia a lei riservata, per rimanere insieme ai bimbi, per terra, sul pavimento.
Due ore di giochi e chiacchiere, senza aver mai fatto un accenno con la stampa.
Fino ad oggi, giorno in cui India Today ha voluto riportare i dettagli della visita a sorpresa, volutamente taciuta dalla stessa Gaga, benefattrice silente e senza scopri di lucro mediatico. Tanto da meritarsi un signor applauso.


Autore

Articoli correlati