Marco Mengoni Evolution: dai 90 kg di un tempo a Hugo Boss, passando per Inferno e Leopoldo Mastelloni

Condividi


A 17 anni era grasso e timido. Pesava 90 kg, era cicciotto e decisamente sfigatello. Nel giro di un paio di anni grazie ad X-Factor si è trasformato in una vera e propria star. Prima l’MTV Awards, poi la campagna Hugo Boss, che ce lo mostra sempre più magro (troppo), piacione e soprattutto sempre più UGUALE al Leopoldo Mastelloni di Inferno, secondo capitolo della Trilogia delle Madri firmata Dario Argento dopo il capolavoro dei capolavori, Suspiria, e prima della cagata delle cagate, la Terza Madre. 

Marco Mengoni si gode la popolarità del momento, registrando un nuovo album e trasformandosi in ‘volto’, in uomo immagine, in modello, dopo aver sofferto di peso per anni, concedendosi uno scatto alla Rodolfo Valentino. E se i lineamenti del viso sembrano sempre più paurosamente scavati, l’autostima del Mengoni ovviamente cresce,  così come il portafoglio nelle sue tasche, con lo scettro di ‘FERRO d’ITALIA’ ormai alla portata. Anche se di Tiziano, che vorrei tanto capì se sta a fa finalmente qualcosa di concreto in studio di registrazione, ce n’è uno e uno solo, caro il mio Marco…

Autore

Articoli correlati