Glee TAGLIA la strofa queer di Born This Way: è censura?

Condividi

No matter gay, straight or bi / Lesbian, transgendered life / I’m on the right track, baby (ovvero: non importa fare una vita da gay, etero o bisessuali / lesbiche o transgender: sono sulla strada giusta, baby).
Lady Gaga lo canta con forza ed orgoglio in Born This Way, canzone che ieri sera ha dato il titolo all’ultima puntata di Glee. Strofa a tinte queer, clamorosamente tagliata durante lo sketch che ha visto i protagonisti della serie cantarla e ballarla nella versione tv. I 10 e rotti milioni di telespettatori americani che hanno seguito l’episodio non l’hanno quindi potuta ascoltare, con tutte le ovvie polemiche del caso scatenatesi oggi. Perché etichettare ‘Glee’ come una serie tv omofoba FA RIDE, visto che non si è visto mai nulla di più frocio dai tempi di Will&Grace. Eppure il fattaccio fa pensare, perché il salto è palese. Come potete vedere dalla foto allegata, su 4 strofe ne vengono cantate 3. Ovvero la prima, la seconda e la quarta. Quale viene ‘zompata’? Quella Queer. E allora perché tagliarla via? Perché ‘saltarla’, cancellandola dall’episodio? Perché disossare una canzone portatrice di un preciso messaggio, uscito innegabilmente svilito da simile decisione? Quesiti rimasti per il momento irrisolti, se non fosse che su un punto siamo forse tutti d’accordo: Gli autori hanno fatto una cappellata madornale. E che l’ira di Gaga si abbatta sulle loro teste…

Autore

Articoli correlati