Ricky Martin sulla copertina di OUT

Condividi

Da RE DEI REPRESSI a RE DEI FINOCCHI.
Il passo per Ricky Martin è stato breve, brevissimo. Se fino a due anni fa se ne andava in giro con un dildo de 21 centimetri nella borsetta, negando alla stampa l’evidenza e trincerandosi dietro un ridicolo “cretine, è l’osso per il mio rottweiler”, da quando ha fatto coming out si è letteralmente tramutato nel frocio modello.
Bono, anzi gnocco da paura, padre splendido e amorevole, fuori da loschi giri e finalmente felice, Ricky ha attinto a piene mani dal GAY POWER, diventando un’icona della comunità. Perché ce n’avrà messo de tempo, ma alla fine si è tolto la maschera, mostrandosi per quello che è. Ovvero un bellissimo uomo, a cui piacciono altri uomini, genitore di due magnifici bimbi, ricco, talentuoso e con un ***** così! Ma queste sono solo voci di corridoio, puri ‘pettegolezzi’, che lasciano il tempo che trovano? Se lallero…  A.A.A. cercasi Valerio Pino per ipotetica conferma.

Autore

Articoli correlati