Capolavoro Minzoliniano al Tg1 delle 13:30: ecco COME e QUANDO ha parlato del RubyGate

Condividi
Era tempo che non guardavo il Tg1 di Augsto Minzolini.
E’ domenica, ho davanti a me le principali prime pagine dei quotidiani nazionali che OVVIAMENTE parlano solo e soltanto di Berlusconi indagato per il RubyGate (domani saranno rese pubbliche le quasi 300 pagine dell’accusa, preparate i pop corn).
Incuriosito da come Minzolini possa trattare il tutto mi metto comodo in poltrona.
Da sempre, o quasi, la pagina politica al Tg1 è una delle prime, primissime ad essere lanciata. Quando Libero e Il Giornale picchiavano Fini ai fianchi per la casa di Montecarlo il Tg1 partiva con il servizio praticamente prima dei titoli! Considerando il PESO di questo scandalo, che sta facendo il giro del mondo, con Berlusconi che potrebbe addirittura finire in CARCERE, come potranno mai trattarlo?
13:30.
Si parte.
Primo servizio… la crisi tunisina.
Già mi girano i coglioni.
Secondo servizio.
Il Papa.
Mi fumano.
Terzo servizio.
Un incidente mortale in PROVINCIA DI TRAPANI.
Comincio ad infastidirmi.
Quarto servizio.
Una cena MORTALE a Roma. Mistero sul cibo ingerito.
Mi preparo per andare ad assaltare Saxa Rubra.
Quinto servizio.
Immigrati pericolosi e assassini ai Castelli Romani.
Comincio a credere di essermi svegliato in un film di fantascienza apocalittica.
Sesto servizio.
Fiat/Mirafiori, DUE giorni dopo.
Bestemmio.
Settimo servizio. Ore 13:41. Ad 11 MINUTI dal via, ecco la pagina politica. Ecco il RubyGate. Lo scandalo che sta facendo impazzire il MONDO, il principale tg nazionale ce lo sbatte al SETTIMO posto tra le notizie principali.
La parola passa a Rotondi, Storace, Lupi. Tutta la vicenda sarà un boomerang per l’opposizione, tuonano i tre. Ma quale vicenda? Non si sa, perché il servizio non parla di NULLA, non spiega NULLA, non dice NULLA. Si parla di Ruby, di giustizia ad orologeria, di magistrati comunisti. Ma il nocciolo della questione, ovvero Berlusconi accusato di concussione e di aver fatto sesso con una minorenne, dopo averla lautamente pagata,  rimane taciuto. 
Questo è il REGIME TV di colui che a breve CADRA’, una volta per tutte, svergognato e sbeffeggiato in piazza, con al suo seguito ovviamente tutti quei cortigiani di corte che scandalosamente da MESI ROVINANO il giornalismo e l’informazione italiana, Augusto Minzolini in TESTA.
 Non so voi, ma io quel giorno mi farò una ricca pippa.

Autore

Articoli correlati