x

Berlusconi e la VERGOGNOSA compravendita prima del voto di fiducia

Condividi

Negli ultimi anni ho sempre votato Radicale.
Rimasto orfano di un partito di sinistra che MI RAPPRESENTASSE, ho votato con forza e convinzione l’unico VERO partito LAICO di questo paese.
Nel 1995 Pannella SI FIDO’ di Berlusconi, è vero, ma quello era un Berlusconi SCONOSCIUTO, di cui ci si poteva anche ‘fidare’. Capito l’errore i Radicali hanno poi sempre fatto OPPOSIZIONE dura ed intransigente nei confronti dei governi FASCISTI legati all’attuale Premier, fino alle vicissitudini SHOCK degli ultimi giorni. Fottendosene della LEGGE, perché è reato, Berlusconi e gli uomini a lui più vicini in maniera più o meno esplicita si sono messi a fare CAMPAGNA ACQUISTI tra i deputati dell’opposizione, promettendo CHISSA’ cosa in cambio di un voto di fiducia. Attaccato alla poltrona per non finire al GABBIO, Berlusconi è così andato a fare compere addirittura dai dipietristi, ‘acquistando’ il voto INCREDIBILE di Razzi, che il 16 settembre scorso prometteva FEDELTA’ al suo partito ed OGGI, a 4 giorni dal voto di sfiducia al Governo, CAMBIA inspiegabilmente casacca, per poi provare con tutte le proprie forze a ripetere il bis con i RADICALI, eletti tra le file del Pd.
Marco Pannella, uomo che stimo e ho sempre stimato, invece che sbattere IMMEDIATAMENTE la porta in faccia a Berlusconi per la VERGOGNOSA proposta, ci sta pensando. Marco Pannella ha più volte detto in queste ultime ore che TUTTO è possibile, che il 14 dicembre stesso i suoi deputati decideranno se votare o no la SFIDUCIA al Governo. ANCHE Marco Pannella e i Radicali sono acquistabili, e di conseguenza vendibili? Non so davvero più che pensare. Non so davvero più chi votare. Berlusconi ha portato la politica italiana al punto più basso della sua storia. E tutto ciò è talmente avvilente da lasciarmi senza parole.

Autore

Articoli correlati