Vieni Via Con Me vs. Grande Fratello: a voi la scelta da che parte stare

Condividi

Una serata non di poco conto quella che sta andando in onda da un paio d’ore sugli schermi di tutta Italia. Una serata STORICA, per certi versi, visto che al PADRE di tutti i REALITY SHOW, ovvero il Grande Fratello, SIMBOLO dell’arretratezza cul-turale che ormai ci ha soggiogati, conquistati e quasi addomesticati, dopo un decennio di concorrenti, televoto, di urla, bestemmie ed eliminazioni, si è contrapposta la trasmissione tv più ambiziosa, attesa, chiacchierata, discussa, TEMUTA e culturalmente ALTA dell’ultimo decennio. 

Da una parte il Grande Fratello, dall’altra Vieni Via Con Me.
Da una parte Alfonso Signorini, dall’altra Roberto Saviano.
Da una parte Alessia Marcuzzi, dall’altra Claudio Abbado e Roberto Benigni.
Da una parte l’Italia che da troppi anni SPEGNE il cervello, dall’altro chi con fatica PROVA a tenerlo attivo e cosciente
Una trasmissione ancora IMPERFETTA, da limare in alcuni aspetti, essendo un esordio assoluto, ma non per questo UNICA nel suo genere. La Rai può ancora fare TV di QUALITA’, perché “la cultura è un bene comune e primario, come l’acqua”. E questa ne è la dimostrazione.
Che piaccia o meno a Masi (e al suo burattinaio).

P.S. “è molto meglio guardare le belle ragazze che essere gay, no?”. “E’ molto meglio essere FELICI”.
Grazie Nichi. 

Autore

Articoli correlati