x

Papa Benedetto si ricicla: NO ai MATRIMONI GAY

Condividi
Un disco rotto che suona sempre la stessa musica, antica, fastidiosa, ridicola e mostruosamente ipocrita.
Superando anche Berlusconi con la solfa dei comunisti, Papa Ratzinger ha ricicciato fuori l’ormai mitico PIPPONE sull’importanza della “famiglia tradizionale” e sul PERICOLO del matrimonio gay, a suo dire autentico VIRUS del ventunesimo secolo:

“La Chiesa vede con preoccupazione il crescente tentativo di eliminare il concetto cristiano di matrimonio e famiglia dalla coscienza della società. Il matrimonio si manifesta come unione duratura d’amore tra un uomo e una donna, che è sempre tesa anche alla trasmissione della vita umana. Una sua condizione è la disposizione dei partner a rapportarsi l’uno con l’altro per sempre. Dobbiamo essere consapevoli che il buon esito dei matrimoni dipende da tutti noi e dalla cultura personale di ogni singolo cittadino. In questo senso, la Chiesa non può approvare delle iniziative legislative che implichino una rivalutazione di modelli alternativi della vita di coppia e della famiglia. Esse contribuiscono all’indebolimento dei principi del diritto naturale e così alla relativizzazione di tutta la legislazione e anche alla confusione circa i valori nella società”.

Un solo e semplice commento… “la Chiesa vede con preoccupazione???“… a Ratzinger… detto che a quanto pare la Chiesa vede con preoccupazione SOLO e SOLTANTO quello che accade in Italia, visto che il resto del mondo cattolico fa praticamente quello che cazzo je pare, ma il punto è che tutto ciò resta un maledetto problema VOSTRO.. ma STIGRANCAZZI se lo vedete con preoccupazione!
STIGRANCAZZI!

Autore

Articoli correlati