Altri "gay" pestati a Roma, con la Gay Street che diventa finalmente pedonale

Condividi

Un bollettino giornaliero di guerra.
Altro “attacco omofobo” nella capitale, tra la notte di venerdì e sabato, con un gruppo di ragazzi che è stato senza motivo preso di mira.
“State attenti perchè a Roma comandiamo noi.Dovete da ricordà che state a Roma, napoletani e froci di merda”.
Queste le parole volate dagli aggressori, che poi si son avventati su uno dei ragazzi, preso a calci in faccia dopo esser stato immobilizzato a terra.
Per gli altri, invece, sono volati tavolini e parolacce. Il bello è che l’aggredito NON ERA GAY, ma solo un tifoso del NAPOLI. Da partenopeo a FROCIO DI MERDA il passo è stato brevissimo, con calci e pugni a far finire la serata.
Il FATO ha voluto che una di queste BESTIE perdesse i documenti, con i carabinieri che sarebbero ormai sulle sue tracce.
Sperando che gli FACCIANO IL CULO, c’è da APPLAUDIRE una notizia che sa di MIRACOLO.
Dopo ANNI di battaglie la GAY STREET diventa a TUTTI GLI EFFETTI PEDONALE!
La mini Ztl interesserà il tratto che va da via Ostilia a piazza del Colosseo che verrà interdetto al passaggio e alla sosta delle auto, ad eccezione di quelle dei residenti, ai disabili e ai veicoli diretti alle aree interne ai fabbricati, dalle 21 alle 03:00 dal lunedì alla domenica.
Una battaglia durata almeno un decennio, finalmente vinta.
In questo caso, un sincero GRAZIE a tutta la giunta, Sindaco Alemanno compreso.

P.S. sfruttiamola ora questa pedonalizzazione. SFRUTTIAMOLA!

Autore

Articoli correlati