x

Mostra fotografica SU Matthew Mitcham in arrivo a Roma

Condividi

Bello, solare, bravissimo, sempre sorridente, semplicemente Matthew Mitcham.
Diventato DAL NULLA Icona Gay, dopo il clamoroso e inatteso oro di Pechino, Matthew sta INCANTANDO ai mondiali di nuoto di Roma, sbarcando addirittura al Gay Village!
LipanjePuntin artecontemporanea – Roma, infatti, farà incontrare l’arte e lo sport presentando, a cura di Jonathan Turner, MATT DIVE GOLD, ovvero una mostra di opere di 20 artisti provenienti da Australia, Canada, Iran, Italia, Giordania, Macedonia, Malta, Olanda, Spagna e Stati Uniti.

Attraverso la figura di Matt Mitcham, che ha ottenuto nella specialità piattaforma 10 metri il punteggio più alto mai realizzato nella storia delle Olimpiadi (il fatidico Matt 10 Gold), un nutrito gruppo di artisti internazionali riflette sul ritratto, sulla figura del tuffatore e sull’atto stesso del tuffo, uno degli sport più complessi, estetici e di grande qualità artistica.
A icone quali Marilyn Monroe, Lady D, Kate Moss e David Beckham sono già state dedicate mostre. Perché dunque non scegliere come protagonista un giovanissimo outsider, atleta dalla spiccata personalità e fonte d’ispirazione non soltanto per il mondo dello sport? Le Poste Australiane hanno persino dedicato una serie di francobolli con l’immagine di Matt. Molti degli artisti presenti hanno creato opere ispirate all’uomo Matt e alla sua impresa. La mostra include ritratti appositamente realizzati da artisti australiani quali John McRae, Renato Grome, William Yang e Maree Azzopardi, una reinterpretazione di Antonio Riello del costume aerodinamico in versione “Ikea tartan”, una videoinstallazione di Francesca Martí, dipinti su tela di Jasper Krabbé e Mehran Elminia, una scultura in bronzo di Francesca Tulli, lavori dei newyorkesi Michele Chiossi (un alloro olimpico in marmo e neon), Matt Marello (un film sul tuffatore apparentemente impegnato in una folle danza) e Antonio Pio Saracino (disegni al computer del progetto di una casa per Mitcham), fotografie classiche di archetipici tuffi in piscina dell’americano Tom Bianchi, immagini sott’acqua della canadese Floria Sigismondi (famosa regista di video musicali), e le fotografie surreali a colori di Fritz Kok, Mataro da Vergato e Robert Gligorov, ex campione di tuffi macedone.
Il tutto, per l’appunto, a Via di Montoro 10, da lunedì a venerdì 14.00 – 20.00 o su appuntamento, aspettando l’arrivo di Matthew al GayVillage, praticamente CERTO una volta conclusi i mondiali di nuoto!

Autore

Articoli correlati