La CARFAGNA vieta la PROSTITUZIONE

Condividi

Sempre peggio.
L’Italia della DESTRA continua a tornare indietro negli anni. Dopo il ritorno ai VOTI scolastici, alla DIVISA e al maestro unico ( ora ce manca solo la MELA da portà in classe…) , è passato il Disegno di Legge della CARFAGNONA NAZIONALE che VIETERA’ la prostituzione.
Il più ANTICO mestiere del mondo finisce così per diventare FUORILEGGE, dopo 50 anni CAMBIA la storica Legge Merlin, che abolì la regolamentazione della prostituzione e chiuse i bordelli, dando praticamente il VIA alla prostituzione per strada, punendo sia CLIENTI che prostitute. Previsto l’arresto da 5 a 15 giorni e l’ammenda da 200 fino a 3000 euro. Sarà VIETATO l’esercizio della prostituzione in strada e in generale in “luogo pubblico”. Lo stato finisce così per VIETARE l’utilizzo a nostro piacimento del nostro corpo
Riapriranno quindi le CASE CHIUSE? Col cazzo… e ovviamente il Vaticano ringrazia… vendere il proprio corpo da oggi in questo PAESE DI MERDA sarà REATO… e per merito di chi sarà vietato PROSTITUIRSI? Di Mara Carfagna… e qui è meglio che taccio…

Articolo Precedente

Riccardo Scamarcio in slip

Autore

Articoli correlati