Ambra a Venezia come Madrina… con quale titolo?

Condividi

Questa mia presa di posizione potrà dare fastidio a molti di voi ma non posso non farla, è più forte di me.
Come molti di voi son cresciuto a Pane e Non è la Rai, Ambra Angiolini è stato uno di quei “miti d’infanzia” che si ricordano negli anni, l’ho apprezzata, e non poco, nel suo vero primo film, Saturno Contro, capace di farle vincere premi d’ogni tipo come Miglior attrice non Protagonista, e di aprirgli le porte al mondo del cinema, vedi prossimo film della Comencini, ma da qui a incoronarla MADRINA DELLA MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA, che parte oggi, e alla grandissima, ce ne vuole!
E’ semplicemente ASSURDO, e anche abbastanza deprimente, per non dire offensivo nei confronti di chi fa questo mestiere da una vita, che AMBRA ANGIOLINI, due soli film alle spalle in 20 anni di carriera, e uno di questi era lo STRACULT TRASH Favola, possa avere l’ONORE di fare da MADRINA al Festival cinematografico più importante di questo paese, e uno dei più importanti d’Europa.
Per una volta mi schiero TOTALMENTE con Tullio Kezich, ovvero il RE dei critici cinematografici italiani (anche se oramai totalmente rincoglionito, e rimasto ad un cinema obiettivamente di 20anni fa… della serie che si abbiocca durante le prime… ma tanto di cappello al MITO Kezich!) che ha TUONATO contro Ambra, e soprattutto contro chi ha avuto questa scellerata idea.
Il Lido quest’anno vivrà di un RED CARPET semplicemente sensazionale, e io sto qui a mangiarmi le mani che NON son potuto andare, stelle di primissima grandezza sbarcheranno direttamente da Hollywood, la chiusura spetterà a Stefania Sandrelli, con la pecca però di quest’inaugurazione che STONA mostruosamente.
Ambra che al Lido si ATTEGGIA a DIVA fa veramente ridere i polli.
Fino a 12mesi fa bazzicava nei ricordi trash dei vecchi fan fino a quando Ozpetek non ha avuto la GENIALE idea di scritturarla, vista la NECESSITA’ di riconquistare quel pubblico, GAYO, che con Cuore Sacro l’aveva abbandonato. E chi meglio di Ambra, icona gay nazionale per antonomasia, per riuscire nell’impresa?
Metteteci poi un OTTIMA sceneggiatura, un ruolo da paura, quello della FROCIAROLA mezza matta, un cast di tutto rispetto, e una bravura che INDUBBIAMENTE è presente, ed il gioco è fatto.
Resta il fatto cje quest’incoronazione a MADRINA proprio non mi va giù!

Autore

Articoli correlati