x

Pacs, Unioni di Fatto, il Vaticano ancora una volta ci si mette in mezzo!

Condividi


Proprio in questa ultima settimana SEMBRA che nel governo si siano svegliati, forse grazie anche agli IMPUT arrivati da piazza.S.Giovanni, firmati Berlusca.
Prima gli ultimi OTTIMI ritocchi in finanziaria, incentivi e rottamazioni di vecchie macchine e motorini, poi l’ulteriore abbassamento dei ticket, poi l’utilizzo dei conti DORMIENTI delle banche per assumere oltre 300.000 precari (complimenti a chi ha avuto l’idea!) poi FINALMENTE una PROMESSA solenne nel proporre un Decreto Legge entro il 31 gennaio sulle UNIONI CIVILI, firmato da TUTTA la maggioranza.
Tempo neanche 24 ore e OVVIAMENTE sono arrivate le STILETTATE firmate “VATICANO”!
L’avvenire, quotidiano della chiesa ( non se fanno mancà proprio nulla!) ha scagliato fulmini e saette, sottolineando come l’attuale governo voglia SFASCIARE il modello tradizionale della famiglia, dando l’opportunità ai RICCHIONI, (pervertiti, malati, che andrebbero esiliati!potessero ancora dirlo, lo DIREBBERO!) di poter CONVIVERE, come persone NORMALI.
Ora dico io, ma DARE DIRITTI A CHI NON LI HA, SENZA TOGLIERNE A CHI QUEGLI STESSI DIRITTI GIA’ LI DETIENE, è male?? E’ peccato cercare di andare ad aiutare quelle MINORANZE discriminate dalla società? Equipararle, giuridicamente parlando, a tutte le altre?
Non dovrebbe essere questo il CREDO della chiesa cattolica?!?!? Dare e cercare di diffondere AMORE, verso TUTTI gli uomini, di qualsiasi colore, classe sociale ed economica, razza, religione o sesso siano??
Probabilmente no, non è così!
Camionate di politici non fanno altro che sottolineare come queste UNIONI CIVILI andrebbero ad affossare questo maledetto modello tradizionale di FAMIGLIA…. quegli stessi politici che HANNO ANCHE PIU’ DI UN DIVORZIO ALLE SPALLE, figli con donne differenti, e mi vanno a parlare di famiglia tradizionale…ma non vi vergognate neanche un po? Ma non vi sentite ridicoli quando sparate queste palesi contraddizioni? Ma un esame di coscienza proprio non riuscite a farvelo?!?
Ma una CONVIVENZA, giuridicamente approvata, come MAI potrebbe andare ad intaccare la FAMIGLIA? Sono o non sono due termini TOTALMENTE DIFFERENTI? Convivenza, Famiglia!
Il nodo cruciale OVVIAMENTE sono gli omosessuali! Nessuno vuole ammetterlo. Se si fosse parlato di UNIONI CIVILI solo per gli eterosessuali NESSUNO avrebbe detto nulla e tirato fuori la TROMBATA della famiglia…ovviamente, visto che le UNIONI riguarderebbero anche noi finocchi, l’apriti cielo è stato TOTALE!
Io dico solo a Romano Prodi di TIRARE AVANTI, di ascoltare e non replicare, di metter daccordo la sua maggioranza (ex Dc in particolar modo!) in modo tale che anche l’Italia, come ormai avviene in tutti i paesi occidentali civilizzati, possa estendere DIRITTI, che la logica considerebbe OVVI, a TUTTI quanti, culattoni e non!
Forza Romano!

Autore

Articoli correlati