Le mie recensioni ( si lo so…spesso da querela!!!)

Condividi


Le colline hanno gli occhi

Cinema Adriano, sala 7, spettacolo ore 16:10, della serie “non sapere cosa cazzo fare!”, 20 persone in sala, tutte coppiette! Depressione cavalcante all’uscita!

Dopo oltre un mese di assenza forzata (dagli esercenti..) dalle sale, torno al cinema con questo SPLATTER tutto cannibali ed esseri deformi, remake di un classico di Wes Craven, qui in veste di produttore.
Siamo nel deserto del Messico, terra di esperimenti nucleari tra gli anni 40 e 60, capaci di creare mutazioni agli abitanti della zona, diventati “ovviamente” mostruosi, terribilmente rancorosi con gli “esser umani”, e chissà perchè cannibali! Tra queste sperdute “colline” del deserto ci finisce una famigliola felice, pronta ad andare in vacanza e a venire massacrata come in ogni buon horror ci si aspetta!
Primo tempo NOIOSISSIMO, la storia si deve costruire, ok, ma praticamente non succede una CEPPA! Fino a pochi minuti dall’intervallo, quando la noia si trasforma in una SPREMUTA DE SAGNUE, che continuerà poi per tutto il resto del film!
Senza pregi ne difetti la regia, stessa sorte per la sceneggiatura e i dialoghi, ottimo il lavoro del make up, non male il cast, tra cui c’è la “Shannon” di Lost, film discreto, che gioca con la situazione politica USA, mettendo in contrasto un padre di famiglia repubblicano ex poliziotto e fervente credente con un democratico pacifista metropolitano…chi dei due sopravviverà potete immaginarlo da soli!
Consigliato per gli appassionati dello splatter (tipo me!!).

Voto: 6,5
——————————

Cars

Cinema Warner Parco dei Medici,ore 22, sala 8, mezza piena (o mezza vuota) percentuale di coattelli eterosessuali carucci altissima!!

7 anni dopo torna il MITICO regista di Toy Story (ovvero il padre di tutti i film/cartoni digitali targati pixar/disney) con un nuovo cartoon, ambiziosissimo (oltre 4anni di lavoro) ed in assoluto, TECNICAMENTE, il MIGLIOR cartoon digitale MAI realizzato, diventando un complicatissimo punto di riferimento, per tutti i cartoni digitali che arriveranno dopo di lui. Costato 70 milioni di dollari (ed incassati al momento 370, pochini) ciò che balza subito all’occhio è lo STREPITOSO lavoro fatto in casa Pixar, i particolari delle macchine ( per non parlare delle scenografie!) sono stati ricreati in maniera maniacale, ed incredibilmente verosimile! Tra i cartoon Pixar probabilmente è quello che fa ridere di meno, ma il film scivola via che è una meraviglia, attraverso una storia semplice semplice, ricca di valori, di amicizia e amore.Dopo una partenza lenta il film carbura, appena il protagonista “Saetta McQueen” finisce a “Radiator Springs“, dove finalmente entrano in gioco i veri Co-Protagonisti! Molti i personaggi riusciti, tra tutti “Carlo Attrezzi” e la divertentissima 500 amante della “Ferrari”! Vera chicca poi sono le “mosche/maggiolino” e i trattori al pascolo! Ottimo il doppiaggio italiano, da non perdere i TITOLI DI CODA e l’ormai immancabile CORTO iniziale (anche in questo caso a mio avviso non al pari dei precedenti!)
Da non perdere per tutti gli appassionati Pixar, ma non aspettatevi le risate dei precedenti, uscireste delusi!

Voto: 7+

Prossimo Articolo

LolliRadio, Happy Station !!

Articolo Precedente

Fine Sondaggi e NUOVI Sondaggi !!

Autore

Articoli correlati