Grande Fratello 15, Pezzopane, D’Urso e Moric asfaltano Luigi Favoloso: ma cosa vi aspettavate da un candidato di Casa Pound?

Condividi

Puntata fiume, quella del Grande Fratello 15 andata in onda ieri sera, con Auditel probabilmente nuovamente sbancato.
Autori in formissima nel costruire una serata all’insegna del ‘tutti contro Luigi Favoloso’, vergognosamente ancora in Casa dopo averne dette e fatte di tutti i colori. Graziato in più occasioni, l’ex candidato di Casa Pound ha pagato pegno con una tripletta da 25% di share.
Prima è stato distrutto da Stefania Pezzopane, senatrice Pd ‘costretta’ ad entrare in Casa per ricordare all’Italia intera come le ‘diversità’ siano un qualcosa in più, possibilmente da non umiliare. Poi è stata la volta di Nina Moric, che ha vomitato quelle 3/4 frasi fatte preparatele prima da chissà chi a dir poco perfette per tramutarsi in gif e tramutarla in icona social. Infine, proprio la conduttrice D’Urso ha fatto cadere la scure, annunciando la squalifica di Favoloso, reo di aver indossato una t-shirt in piena notte (e a telecamere spente) con insulti sessisti.
Tutto è bene quel che finisce bene, se non fosse che autori e conduttrice siano implicitamente complici di quanto accaduto fino ad oggi, in quella spiata, schifata e guardatissima casa.
Luigi Favoloso non sarebbe mai dovuto diventare un concorrente del Grande Fratello.
Questo è il punto.
Partecipando al reality, Mediaset tutta ha puntato le sue fiches su eventuali polemiche, puntualmente avvenute sulla pelle di una tv mai tanto volgare, violenta, a tratti irricevibile.

L’80% degli sponsor ufficiali del Grande Fratello ha abbandonato la trasmissione, il Codacons ne ha chiesto l’immediata chiusura, conduttori e autori ‘amici’ gridano al trash estremo, persino i due opinionisti ufficiali (Malgioglio e Izzo) hanno ammesso in diretta come Favoloso dovesse uscire ‘prima’. Il perché non sia stato fatto è palesemente sotto gli occhi di tutti. C’era la soap opera con Nina Moric da costruire e snocciolare, con tanto di ‘scoop’ in diretta sull’aborto spontaneo dello scorso anno, fino a ieri mai raccontato. Un circo degli orrori ad uso e consumo del Dio Auditel, dei numeri social, di Pomeriggio 5 e di Domenica Live che vivono ormai di riflesso al GF e della blogosfera, che rilancia e indirettamente alimenta porcherie sempre più esplicite. Ecco perché di questo Grande Fratello 15, su Spetteguless, non sentirete più parlare. Ne ho scritto poco, forse anche troppo. Mettiamoci un punto.

 

Loading...

Autore

Articoli correlati