Whitney: Una Voce Diventata Leggenda è un flop al botteghino

Condividi

Un’enorme occasione persa.
Sin dal primissimo trailer diffuso era emerso quello che si è poi materializzato sul grande schermo.
Whitney: Una Voce Diventata Leggenda di Kasi Lemmons, biopic sulla leggendaria Houston, è un buco nell’acqua.
Poco amato dalla critica, con un 46% di recensioni positive su Rotten, il film con Naomi Ackie ha deluso anche al box office. Costato 45 milioni di dollari e lanciato in ben 3,625 sale d’America, I Wanna Dance with Somebody ha incassato la miseria di 4.7 milioni di dollari al debutto, con una media di 1,076 dollari a copia. Vero è che il gelo che ha travolto il nord America ha influito sui dati del weekend natalizio, ma Avatar 2, per dire, ha incassato altri 64 milioni in 3 giorni, al suo 2° fine settimana. Malissimo anche Babylon di Damien Chazelle, tra i disastri dell’anno con 3.6 milioni incassati dopo esserne costati 80.
Ma è il flop di Whitney a fare non poco rumore, perché i biopic musicali erano diventati garanzia di incassi in quel di Hollywood. Non a caso lo sceneggiatore è lo stesso di Bohemian Rhapsody.
Whitney ha deluso anche in Italia, con appena  345.393 euro incassati nel lungo weekend natalizio.
La verità è che Houston avrebbe meritato tutt’altro omaggio.

Autore

Articoli correlati