Funny Girl con Lea Michele, la critica osanna l’ex volto di Glee: “Stupenda nel ruolo che fu di Barbra Srtreisand”

Condividi

E furono applausi.
Scroscianti.
Lea Michele a Broadway nel revival di Funny Girl ha raccolto praticamente unanimi consensi.
Una stupenda Fanny“, ha scritto di lei il New York Post. “Sì, si illumina come una luce. Che sia vulnerabile o invulnerabile, eccentrica e ardente, rende lo spettacolo degno di essere visto un’altra volta”.
“Quando Lea Michele si lancia come un missile in “Don’t Rain on My Parade”, non si limita a far crollare la casa. Lei abbatte l’intero dannato palazzo”, ha continuato il Washington Post.
“Dal momento in cui inizia a cantare il numero di apertura “Who Are You Now?”, il pubblico si rilassa nella certezza che questo musical, per qualsiasi altro merito – o mancanza, e ce n’è in abbondanza – sarà cantato da una voce che può rendergli giustizia. No, più che giustizia, perché Michele è così brava nel ruolo di Fanny che fa lievitare l’intera produzione”, ha rimarcato Deadline.
E io che lo dico da anni.
Date un musical cinematografico a questa donna, e ce la ritroviamo agli Oscar.

Autore

Articoli correlati