DON’T WORRY DARLING conquista il box office USA (ma senza strafare). E riecco Avatar

Condividi

Ronal in 20th Century Studios’ AVATAR 2. Photo courtesy of 20th Century Studios. © 2022 20th Century Studios. All Rights Reserved.

Poco amato dalla critica e trainato dalle infinite polemiche nate sul set tra attori e regista, DON’T WORRY DARLING di Olivia Wilde ha debuttato al primo posto negli States.
19,2 milioni di dollari a livello nazionale e altri $ 10,8 milioni a livello internazionale per la pellicola con Harry Styles, frenata dal passaparola (calo pesante sabato e domenica) e comunque riuscita a detronizzare The Woman King. Altri 11,1 milioni nel suo secondo fine settimana di programmazione per Viola Davis, con il ritorno di Avatar clamorosamente al terzo posto. In attesa del sequel, il film del 2009 ha incassato ben 10 milioni di dollari in 3 giorni, rimpolpando il suo primato worldwide che lo vede da 12 anni primeggiare con 2,850,722,339  dollari in cassa.

Autore

Articoli correlati