Top Gun 3, Miles Teller apre al sequel: “Tutto dipende da Tom Cruise”

Condividi

Il fenomeno cinematografico dell’anno.
A due mesi dall’uscita in sala, Top Gun: Maverick sta continuando ad incassare fior fior di quattrini in tutto il mondo. 600 milioni di dollari solo in Nord America, 10.945.414 euro solo in Italia, ben 1,183,606,000 dollari in tutto il mondo.
Mai un film con Tom Cruise, fresco 60enne, aveva raccolto tanto.
E pensare che Top Gun 2 è rimasto in attesa per due anni, causa Covid. La star, che l’ha anche prodotto, ha rifiutato qualsiasi cifra per venderlo ad un colosso dello streaming, puntando unicamente alla magia della sala. E ha fatto centro.
Tanto dall’accarezzare l’idea di un 3° clamoroso capitolo.
A parlarne anche Miles Teller: “Sarebbe fantastico, ma tutto dipende da Tom Cruise”, ha confessato l’attore dinanzi all’ipotesi di tornare ad interpretare Bradley Bradshaw. “Ne ho parlato con lui. Vediamo”, ha concluso, ufficializzando l’ipotesi.
Che esiste ed è sul tavolo, come già rivelato le scorse settimane dal produttore 78enne Jerry Bruckheimer.
Se si trovasse una storia decente, Top Gun 3 potrebbe prendere forma. Ma farlo tanto per farlo, dopo aver centrato il sequel perfetto, sarebbe a dir poco criminale.

Autore

Articoli correlati