I genitori di un 18enne ottengono un ordine restrittivo contro Ezra Miller per abusi “fisici ed emotivi”

Condividi

Casini fantastici e dove trovarli.
I genitori di un diciottenne del Nord Dakota hanno ottenuto un ordine restrittivo contro la star di “The Flash” Ezra Miller.
Ma le forze dell’ordine non riescono a trovare l’attore per consegnargli l’ordine, che accusa Miller di “abusi fisici ed emotivi” nei confronti dell’adolescente.
Martedì, l’avvocato e attivista Chase Iron Eyes e sua moglie, Sara Jumping Eagle, hanno presentato una petizione al tribunale tribale di Standing Rock Sioux, in una riserva nel North Dakota, per emettere un ordine di protezione per il loro bambino, Tokata Iron Eyes.
Accusano la star 29enne di “manipolare psicologicamente, intimidire fisicamente e mettere in pericolo la sicurezza e il benessere di Tokata Iron Eyes”, secondo i documenti del tribunale ottenuti dal Times.
Un giudice del tribunale ha approvato l’ordinanza provvisoria martedì.
A Miller è stato ordinato di rimanere ad almeno 100 metri di distanza dalla residenza della famiglia.
La corte ha fissato un’udienza per il 12 luglio.
Iron Eyes ha detto al Times che lui e sua moglie hanno incontrato Miller per la prima volta quando l’attore è stato coinvolto in progetti a cui la tribù Sioux stava lavorando per il LandBack Reclamation Movement. Tokata e Miller si sarebbero incontrati nella riserva di Standing Rock nel North Dakota nel 2016, quando Tokata aveva 12 anni e Miller 23. Miller, secondo la famiglia, avrebbe “corrotto” il minore, mostrando “comportamenti di controllo da setta e psicologicamente manipolatori”.
I genitori del 18enne accusano la star di “Animali fantastici” di aver somministrato a Tokata alcol e droghe, come marijuana e LSD, e di aver portato Tokata a Londra, Vermont, New York, California e Hawaii.
A Londa Miller avrebbe cercato di dormire nello stesso letto dell’allora 14enne Tokata, con un accompagnatore che l’avrebbe impedito.
“Ezra usa violenza, intimidazione, minaccia di violenza, paura, paranoia, deliri e droghe per dominare un giovane adolescente”.
I genitori di Tokata hanno affermato che il loro bambino si era precedentemente identificato come “non binario, queer, gay” e che “Ezra ha deciso che Tokata sarebbe invece una persona transgender non binaria”.
I rappresentanti di Miller non hanno risposto alla richiesta di un commento da parte del Times.
“The Flash” della Warner DC, con Miller nei panni del protagonista, dovrebbe uscire al cinema il 23 giugno 2023. Ma lo studios sta seriamente pensando ad una clamorosa sostituzione.

Autore

Articoli correlati