10 anni fa usciva Born to Die, meraviglia di Lana Del Rey

Condividi

Esattamente 10 anni fa il mondo impazziva per Lana Del Rey grazie a Born to Die, album spartiacque che ha lasciato un segno indelebile nel panorama del pop contemporaneo.
Debutto da major di Elizabeth “Lizzy” Grant dopo anni di false partenze, Born to Die è diventato realtà sulla scia di un acclamato singolo: “Video Games“.
Al momento della sua uscita, Born to Die è stato subito acclamato. Il The Guardian l’ha definito “musica pop meravigliosamente trasformata da melodie magnificamente costruite”, mentre Pitchfork l’ha equiparato a un “orgasmo simulato”.
Nel 2021, è diventato il secondo album di una donna e il primo album di debutto al femminile a trascorrere più di 400 settimane nella Billboard 200 degli Stati Uniti, dove raggiunse la posizione numero due. Ad oggi il disco ha venduto poco meno di 10 milioni di copie in tutto il mondo, con “Blue Jeans”, “Summertime Sadness”, “National Anthem” e “Dark Paradise” diventati singoli. 10 anni singoli, l’inconfondibile stile di Lana Del Rey non è mutato di una virgola, continuando sulla propria strada fregandosene abbondantemente di vendite e critiche.

Autore

Articoli correlati