David 2021, chi vince e chi vorrei che vincesse – è la notte di Sophia Loren

Condividi

È tutto pronto per l’edizione numero 66 dei David di Donatello, in programma stasera su Rai1.
A conquistare il maggior numero di candidature (15) è stato “Volevo nascondermi” di Giorgio Diritti, ma per gli analisti di Stanleybet.it sarà testa a testa con “Favolacce” di Damiano e Fabio D’Innocenzo. Il premio al Miglior film vale per entrambi 1,80, con i bookmaker che assegnano quello per la Miglior regia ai due fratelli (a 1,50), con Diritti che insegue a 2,50. Più lontano Gianni Amelio, autore di “Hammamet”, a 5 volte la scommessa. Difficile che a vincere sia una donna: Susanna Nicchiarelli (“Miss Marx”) si gioca a 6,50, Emma Dante (“Le sorelle Macaluso”) è ultima a 30,00. Nessuna indecisione tra gli attori protagonisti: il premio a Sophia Loren per “La vita davanti a sè” vola basso a 1,05, Elio Germano si gioca a 1,10 con “Volevo nascondermi”, davanti a Pierfrancesco Favino (“Hammamet”) a 2,50.
86 anni, Sophia Loren ha vinto 8 David in carriera. L’ultimo competitivo nel 1978 con Una giornata particolare.
Altre due statuette per “Favolacce” potrebbero arrivare dalla sceneggiatura (a 1,20) e dalla recitazione: Barbara Chichiarelli e Gabriel Montesi sono favoriti come non protagonisti (rispettivamente a 1,90 e a 1,75). C’è da battere la concorrenza de “L’incredibile storia dell’isola delle rose”, che candida come non protagonisti Matilda De Angelis (a 2,25) e Fabrizio Bentivoglio (a 3,50).
Ma quali saranno i trionfatori della serata?
A seguire le mie previsioni, e chi vorrei che vincesse.

CHI VINCE

Miglior film
Favolacce, regia di Damiano e Fabio D’Innocenzo

Miglior regista
Damiano e Fabio D’Innocenzo – Favolacce

Miglior regista esordiente
Pietro Castellitto – I predatori

Migliore sceneggiatura originale
Mattia Torre – Figli

Migliore sceneggiatura adattata
Pupi Avati, Tommaso Avati – Lei mi parla ancora

Miglior produttore
Agostino e Giuseppe Saccà per Pepito Produzioni con Rai Cinema, AMKA Films Productions, Vision Distribution e QMI – Favolacce

Migliore attrice protagonista
Sophia Loren – La vita davanti a sé

Miglior attore protagonista
Elio Germano – Volevo nascondermi

Migliore attrice non protagonista
Barbara Chichiarelli – Favolacce

Miglior attore non protagonista
Gabriel Montesi – Favolacce

Migliore autore della fotografia
Paolo Carnera – Favolacce

Migliore canzone originale
Io sì (Seen) (musica di Diane Warren, testo di Laura Pausini e Niccolò Agliardi, interpretata da Laura Pausini) – La vita davanti a sé

CHI VORREI CHE VINCESSE

Miglior film
Favolacce, regia di Damiano e Fabio D’Innocenzo

Miglior regista
Damiano e Fabio D’Innocenzo – Favolacce

Miglior regista esordiente
Pietro Castellitto – I predatori

Migliore sceneggiatura originale
Mattia Torre – Figli

Migliore sceneggiatura adattata
Salvatore Mereu – Assandira

Miglior produttore
Domenico Procacci e Laura Paolucci per Fandango con Rai Cinema – I predatori

Migliore attrice protagonista
Sophia Loren – La vita davanti a sé

Miglior attore protagonista
Kim Rossi Stuart – Cosa sarà

Migliore attrice non protagonista
Barbara Chichiarelli – Favolacce

Miglior attore non protagonista
Gabriel Montesi – Favolacce

Migliore autore della fotografia
Paolo Carnera – Favolacce

Migliore canzone originale
Invisible (musica e testo di Marco Biscarini, interpretata da La Tarma) – Volevo nascondermi

Autore

Articoli correlati